Giulia Hotel | Lido di Camaiore | Dietro le quinte: Intervista alla capo Housekeeper Ervisa
L’hotel Giulia è un albergo a tre stelle in Versilia, nato nel 1952 e da sempre gestito dai proprietari. Ben quattro generazioni che affiancate da numerosi collaboratori lavorano per far sentire gli Ospiti come a casa loro, accolti e coccolati! Un tre stelle fuori dall’ordinario, dove professionalità, cura e calore raccontano una storia diversa da tutte le altre.
Giulia Hotel, Hotel Lido di Camaiore, Hotel Versilia, Lido di Camaiore, Albergo Lido di Camaiore, Camere Lido di Camaiore, Albergo Versilia
2415
post-template-default,single,single-post,postid-2415,single-format-standard,qode-listing-1.0.1,qode-social-login-1.0,qode-news-1.0.2,qode-quick-links-1.0,qode-restaurant-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-theme-ver-14.1,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.7,vc_responsive

Dietro le quinte: Intervista alla capo Housekeeper Ervisa

Negli articoli precedenti abbiamo approfondito molto il tema della pulizia.
Pulizia non solo da un punto di vista visivo ma anche da un punto di vista della sanificazione vera e propria degli ambienti.

L’articolo di oggi ha l’obbiettivo di dare un volto e una voce alle persone che si prenderanno cura della pulizia della tua camera. Non ci sono persone anonime.

Ci sono delle professioniste che ogni mattina prima di entrare nel vivo del lavoro si riuniscono, analizzano la situazione arrivi/ partenze, discutono sulle eventuali criticità e come affrontarle al meglio e poi, solo dopo aver stabilito un piano di azione, agiscono.

In Hotel della nostra dimensione (40 camere) è molto facile trovare una situazione dove ci sono solamente 2 figure ad occuparsi della pulizia.

Dopo aver registrato il motto “Più Personale, Più Servizio”, abbiamo deciso di dichiarare quante figure lavorano ogni giorno alla pulizia delle stanze.
4 Cameriere + 1 facchino + 1 manutentore (utilissimo in molte circostanze tecniche)

Questo perchè, non solo ci piace dedicare il giusto tempo alla pulizia delle camere al mattino, ma perchè ai clienti che scelgono la Pensione Completa e che quindi diamo per presupposto che usufruiscano molto di più della stanza, è previsto il riassetto notturno della camera.

 

Ma adesso senza ulteriori indugi voglio presentarti Ervisa, la nostra capo Housekeeper!

Ciao Ervisa!
Ti va di raccontarci perchè hai scelto di fare questo lavoro?

Ho sempre avuto la passione per la pulizia. A 8 anni aiutavo mia madre a guardare mia sorella piccola e nelle faccende domestiche. Mi piaceva stare nel pulito, mi sentivo già una “donnina di casa”. Anche adesso, tra una passeggiata e sistemare la casa in disordine, preferisco ….. pulire!

Le mie amiche tutt’ora mi prendono in giro per questo.

Così, quando ho pensato a quale potesse essere il miglior lavoro per me, la risposta mi è venuta naturale: “Pulire!”Devo dire che nella mia famiglia, quando ho deciso di fare questo mestiere, nessuno si è meravigliato. Per me è una soddisfazione lasciare il segno della mia pulizia.

Sono una persona organizzata e in questo lavoro è un vantaggio perchè evito di perdere tempo inutilmente.

Da molti questa attività è giudicata un ripiego, non un vero e proprio lavoro.

Non per me. A me piace lavorare in Hotel perchè è tutto molto organizzato e richiede comunque una capacità diversa da quella che può avere una normale donna di casa. Non tutte le donne infatti sono in grado di fare questo mestiere.

 

Quando arriva una nuova cameriera sei tu che la segui durante il periodo di prova. Da cosa ti accorgi se è in grado oppure no?

Si capisce subito. Basta guardare come si muove e se segue una metodicità. Ovviamente noi al Giulia abbiamo il nostro sistema e non pretendo che  una nuova arrivata lo conosca, ma a prescindere da questo, se la persona si muove a casaccio, perde tempo e non segue un iter, significa che è solo una brava donna di casa.

Quando devi controllare se una stanza è ben fatta, cosa guardi per prima cosa?

La prima cosa che guardo è il letto: deve essere compatto e mai grinzoso. Un’altra cosa che mi fa capire se la camera è stata pulita con attenzione è il modo in cui vengono sistemati i gadget: se sono messi alla rinfusa, capisco che anche la pulizia è stata altrettanto sommaria.

Sempre più persone sono sensibili alle allergie. Come affronti nella pulizia quotidiana questo problema?

Tutte noi abbiamo in dotazione guanti e, all’occorrenza mascherine che adottiamo tutte le volte che usiamo prodotti specifici che servono per togliere lo sporco più ostinato.

Una cosa che molti non sanno è che la muffa che si annida spesso nelle fughe delle mattonelle del bagno, può essere responsabile di asma e allergie, soprattutto nei bambini piccoli.

Nelle nostre case non è così grave, poichè i germi che girano sono quelli del nucleo familiare. Ma in Hotel no! Sono migliaia le persone che hanno usato il bagno della tua camera prima di te. E’ necessario quindi pulire profondamente laddove questo fastidioso fungo può annidarsi, anche se le piastrelle a prima vista possono sembrare pulite.

Per questo, ogni volta che la stanza viene preparata per un l’arrivo di un nuovo Cliente, io e le mie Colleghe procediamo alla sua completa sanificazione.

Come definiresti il tuo lavoro?

Delicato, perchè devi muoverti nell’intimità dei Clienti senza però invadere la loro privacy ed anche di grande responsabilità, perchè si garantisce pulizia e sicurezza.

 

Se sei rimasta colpita dalle parole di Ervisa e ti piacerebbe ricevere un preventivo personalizzato sulle tue esigenze, o se viaggi con bambini piccoli e desideri una particolare attenzione per la pulizia, allora CLICCA QUI

Ti chiameremo immediatamente e costruiremo insieme a te l’offerta migliore per le tue esigenze!

 

A presto!

Cristiana Gemignani
“Più Personale, Più Servizio”



Show Buttons
Hide Buttons