Giulia Hotel | Lido di Camaiore | Personale qualificato salva dal rischio incendio
L’hotel Giulia è un albergo a tre stelle in Versilia, nato nel 1952 e da sempre gestito dai proprietari. Ben quattro generazioni che affiancate da numerosi collaboratori lavorano per far sentire gli Ospiti come a casa loro, accolti e coccolati! Un tre stelle fuori dall’ordinario, dove professionalità, cura e calore raccontano una storia diversa da tutte le altre.
Giulia Hotel, Hotel Lido di Camaiore, Hotel Versilia, Lido di Camaiore, Albergo Lido di Camaiore, Camere Lido di Camaiore, Albergo Versilia
2083
post-template-default,single,single-post,postid-2083,single-format-standard,qode-listing-1.0.1,qode-social-login-1.0,qode-news-1.0.2,qode-quick-links-1.0,qode-restaurant-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-theme-ver-14.1,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.7,vc_responsive

Personale qualificato salva dal rischio incendio

Siamo sinceri: non vorremmo MAI e poi mai trovarci in una situazione di incendio mentre siamo in vacanza.

Personalmente detesto tutte quelle prove antincendio con le fastidiosissime campane d’allarme.

Figuriamoci un vero incendio.

Spero non ti sia mai capitato, penso sia una cosa tra le più orribili.

Specialmente se devi anche preoccuparti della salvaguardia di bambini, moglie o mamma anziana.

Anche nelle strutture alberghiere ben gestite ed organizzate esistono cause potenziali che possono determinare il verificarsi di un incendio.

Saltiamo direttamente tutto quello che riguarda l’impiantistica: crediamo infatti che qualsiasi struttura dovrebbe essere provvista di segnalatori di fumo, porte frangifuoco, porte in Rei, idranti e estintori per tutto quello che prevede la legge.

Fortunatamente dal 2017 inizieranno ad arrivare grosse multe a chi non si mette a norma perchè con la salute delle persone sempre meglio non scherzare.

 

Anche in questo caso avere del personale qualificato può fare la differenza.

L’incendio, una volta innescato, produce calore, gas tossici ed ingenti quantità di fumo.

L’incendio può propagarsi orizzontalmente, attraverso le porte lasciate aperte, e verticalmente, attraverso le scale non protette, impedendo alle persone di utilizzare le vie di esodo.

È ormai comprovato che l’inalazione dei fumi e dei gas tossici è la principale causa di morte in caso di incendio negli edifici.

 

COME può il personale limitare il verificarsi di un incendio?

Al fine di limitare la probabilità del verificarsi degli incendi, occorre mettere in atto un costante controllo degli ambienti ed adottare seri accorgimenti antincendio.

Trascuratezza e dimenticanza non soltanto rendono più probabile l’accadimento di un incendio, ma determinano le condizioni che ne consentono una sua più rapida propagazione.

Pertanto, anche il personale addetto ai piani deve tenere costantemente sotto controllo le cause più comuni che determinano il verificarsi di un incendio ed il suo rapido propagarsi, tra le quali:

  • cause elettriche (impianti elettrici difettosi, sovraccaricati o non adeguatamente protetti; apparecchiature elettriche lasciate sotto tensione anche quando non sono in uso);
  • accumulo di rifiuti, carta ed altro materiale combustibile e inadeguata pulizia degli ambienti;
  • utilizzo non corretto di apparecchi di riscaldamento portatili;
  • fumo di sigaretta e non utilizzo dei portacenere;
  • ostruzione della ventilazione degli apparecchi di riscaldamento, o di altri macchinari;
  • materiali combustibili lasciati vicino a sorgenti di calore;
  • negligenze degli appaltatori e dei manutentori;
  • deposito di sostanze infiammabili in luogo non idoneo e manipolazione senza le dovute cautele.

Apparecchi elettrici – Il personale deve riferire al gestore i guasti che rileva nelle apparecchiature elettriche.
Dove sia previsto l’utilizzo di bollitori nelle camere dei clienti, il personale deve assicurarsi, quando provvede al riordino delle camere, che siano pieni di acqua e con la presa elettrica staccata.

L’uso di adattatori multipli nelle prese elettriche deve essere evitato.

 

Il fumo e l’utilizzo dei portacenere – Il fumo di sigaretta è una delle cause più comuni d’incendio.

Il personale deve quindi assicurare che nelle aree e nelle camere dove è consentito fumare ci sia un’adeguata disponibilità di portacenere e che questi siano svuotati regolarmente, e comunque prima dell’inizio del turno notturno.

I portacenere non devono essere svuotati in contenitori che possono bruciare, ed il loro contenuto non deve essere mischiato con il resto dei rifiuti.

 

Scarti e rifiuti combustibili – I rifiuti non devono essere tenuti, nemmeno temporaneamente, nei corridoi, scale, disimpegni.

Tutti i rifiuti devono essere rimossi almeno una volta al giorno e sistemati all’esterno dell’edificio in appositi contenitori non combustibili muniti di coperchio.

Occorre quindi evitare l’accumulo di scarti.

Al termine della giornata lavorativa deve essere fatto un controllo per assicurarsi che le attrezzature ed il materiale combustibile sia al sicuro e che nessun incendio possa scoppiare accidentalmente.

 

Aree non accessibili al pubblico – Le aree ed i locali non accessibili al pubblico, quali i magazzini, i depositi di biancheria, gli scantinati, dove l’incendio può divampare senza che nessuno lo noti, devono essere tenuti in ordine ed ispezionati regolarmente e sgomberati da qualsiasi materiale combustibile non necessario.

Occorre impedire l’accesso a tali aree da parte di perse non autorizzate e le porte di accesso devono essere chiuse a chiave.

 

I controlli – È importante che, alla fine della giornata lavorativa, venga effettuato un controllo completo dei locali per accertare che:

  • tutte le porte tagliafuoco siano chiuse, comprese quelle tenute aperte durante la giornata da dispositivi automatici di rilascio;
    • tutte le apparecchiature elettriche non in uso siano disattivate;
    • mozziconi di sigarette ed eventuali fiamme libere siano spenti.

Il personale deve prontamente segnalare al gestore o al preposto alla sicurezza tutte le anomalie o altri fonti di pericolo riscontrate.

 

Come ormai sosteniamo, non si tratta solo di persone che puliscono le camere ma di figure professionali in grado di verificare anche la salvaguardia dell’intera struttura.

Per questo le nostre cameriere ai piani non servono in sala o non lavorano in cucina: perchè in ogni reparto occorrono figure specializzate e non generiche.168

Perciò la nostra soluzione è assumere più personale di un normale 3 stelle (il famoso motto “Più Personale, Più Servizio”) perchè ogni reparto deve avere il proprio personale specializzato di riferimento.

Da me e da tutto il nostro staff ti salutiamo
Ps.Hai già richiesto una nostra chiamata per costruire su misura la vacanza che ti meriti?

CLICCA QUI e ti chiameremo immediatamente.

 

 

A presto!

Cristiana Gemignani, Giulia Hotel***

Più Personale, Più Servizio



Show Buttons
Hide Buttons